» L’arresto


L’arresto

Nel ristorante di Aurelio hanno arrestato un dipendente che svolgeva attività illecite. La notizia alla radio riportava: "Arrestato un’extracomunitario che svolgeva attività illecite, al locale è stata imposta la serrata per il week-end". Fernando, amico di Aurelio, si domanda quale sia la notizia: l’arresto, il fatto che il dipendente sia extracomunitario o la serrata. Il fatto di essere extracomunitario è un aggravante? Ovverosia: se il reo fosse stato comunitario, come sarebbe stata la notizia: "un comunitario arrestato per attività illecite"?. La notizia è impostata già per creare un pregiudizio, perchè allora uno dice: ecco, era ospite ed ha tradito chi lo ospitava. Allora lo scandalo non è più che qualcuno ha commesso un reato sul posto di lavoro, ma che sia stato un extracomunitario. Quindi commettere un reato è più grave per un extracomunitario che per un comunitario. Praticamente il sottotesto diceva: "ecco vedete: questi vengono qui e noi gli facciamo la concessione di restare anche se non potrebbero perché sono diversi e portati naturalmente alla devianza, gli diamo fiducia sapendo che è malriposta ed infatti questa è la conferma che facciamo male". Come sarebbe un mondo in cui la notizia verrebbe data semplicemente come: "Arrestato un dipendente che svolgeva attività illecite"? Ma la notizia è confezionata per sollecitare l’attenzione di chi ascolta, e in un mondo dove dagli extracomunitari ci si aspetta di tutto, la notizia – meno forte e più buonista – potrebbe essere: "scoperto un extracomunitario che svolgeva attività lecite"…

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • MySpace
  • TwitThis
  • Live
  • E-mail this story to a friend!

Post a Comment

You must be logged in to post a comment.